Metodologie Educative Territorio Ambiente

Social Nomads in Italia: META accoglie i videomaker che non si fermano mai

Per noi l’accoglienza è una pratica quotidiana, ma il caso di Young-Min e Sang-Mok è fuori dall’ordinario anche per noi: questi due ragazzi coreani si sono avvicinati al mondo del no-profit dopo un’esperienza di volontariato in Nepal e ora girano il mondo alla caccia di imprese sociali, per realizzare un documentario del loro fantastico viaggio.

Si presentano come Social Nomads: sono due ragazzi coreani che amano viaggiare e produrre video. Hanno deciso di mettere assieme queste due passioni e girare il mondo, per raccontare le storie delle social enterprises che incontrano lungo il loro cammino. In una logica di scambio interculturale e di vantaggio reciproco, mettono le loro skill di videomaking al servizio delle realtà che li ospitano: in cambio non chiedono un compenso in denaro, ma solo vitto e alloggio.

Il loro viaggio è cominciato il primo di agosto: sono partiti dalla Corea alla volta del Sud Est Asiatico per proseguire verso l’India, l’Africa, l’Europa e l’America. Vi sembra un’idea ai limiti della follia? Noi abbiamo deciso di far parte della loro impresa. In questo momento i due social nomads, arrivati a Monza il 7 novembre, si trovano nel pieno del loro soggiorno brianzolo, ospiti di Cooperativa Meta Sociale Onlus e Consorzio Cmunità Brianza presso l’Ostello Costa Alta nel cuore del Parco di Monza.  Si sono già messi al lavoro per raccogliere il materiale necessario a raccontare la nostra realtà.

Le tappe dell’avventura Social Nomads sono in costante rivisitazione sulla base della presenza e disponibilità delle imprese sociali dei Paesi dove intendono fermarsi, viaggiano solo con il denaro necessario per gli spostamenti, un cambio di vestiti e le loro fotocamere.

Successivamente i “nostri” nomadi si sposteranno presso l’Ostello Oasi di Baggero, dove avranno la possibilità di rilassarsi mentre lavorano alla post-produzione di quanto filmato a Monza e dintorni

Noi non vediamo l’ora di vedere i risultati del loro lavoro, e voi?

Ecco un estratto del loro viaggio: un hotel che li ha ospitati per qualche giorno in Cambogia.