Le nostre case sono in fermento: è da un anno che aspettano questo momento! Non vedono l’ora di essere riempite di addobbi e decorazioni per celebrare con mille colori e forme diverse le festività natalizie.

Mamma e papà, c’è un segreto per decorare casa in maniera semplice e originale: possiamo prenderci qualche minuto con i nostri bimbi per guardarci intorno e iniziare una divertente “caccia al materiale” tra le varie stanze. Quante bottiglie di plastica accumulate! Potremmo gettarle nel sacco della raccolta differenziata. Invece no, questa volta recuperiamole! E quelle vecchie riviste? Teniamole da parte insieme a tutti i materiali già utilizzati che ci piacciono tanto e che non abbiamo mai avuto il coraggio di buttare via.
Altra tappa della nostra “caccia al materiale” è la ricerca degli elementi naturali, che possiamo raccogliere durante una passeggiata, o direttamente nel giardino di casa (ad es. foglie, semi, fiori, rami, ecc.).

A questo punto, con il sacco del nostro materiale speciale bello pieno, siamo pronti per iniziare a creare insieme alla nostra educatrice Elisa delle originalissime palline per addobbare l’albero di Natale.

Cosa ci serve?

  • cartone/cartoncino (vanno benissimo le scatole degli imballaggi)
  • matita
  • forbici
  • colla bianca
  • pennello
  • nastro adesivo o isolante
  • fili di lana
  • fondi di bottiglia (tagliati da mamma e papà)
  • materiali naturali raccolti durante la “caccia al materiale”, come foglie, rami, semi, ecc. (è importante che vengano fatti seccare prima)
  • materiali di riuso selezionati durante la “caccia al materiale” (ad es. riviste, nastrini, bottoni, ecc.).

Come procediamo?

  • Con la matita disegniamo un cerchio sul cartone, seguendo la sagoma di uno dei fondi di bottiglia, e poi ritagliamolo con le forbici (i più piccoli dovranno chiedere aiuto a mamma e papà).
  • Ora inizia il vero divertimento: decoriamo in base alla nostra fantasia e creatività! Con il pennello e la colla bianca incolliamo al disco di cartone i materiali naturali raccolti durante la nostra “caccia al materiale”. Elisa ha utilizzato foglie, pigne e ciuffetti di aghi, ma noi possiamo usare anche i materiali di riuso trovati sempre durante la ricerca, come ritagli di riviste, nastrini, bottoni e altro ancora.
  • Riprendiamo il fondo della bottiglia e fissiamolo sopra al disco decorato, utilizzando il nastro adesivo, o il nastro isolante (mamma e papà controlleranno bene la chiusura).
  • Ci siamo quasi, manca solo l’ultimo tocco: la decorazione con i fili di lana. E perché non riprodurre la bellissima idea di Elisa? Con un filo di lana giallo, seguendo la forma del fondo della bottiglia, ha ricreato una bellissima stella, che ricorda tanto la stellina della buonanotte.
  • Infine in cima al disco decorato annodiamo il filo di lana, creando così un’asola (i più piccoli dovranno chiedere aiuto a mamma e papà).

Adesso la nostra pallina di Natale alternativa, realizzata con materiale naturale e di riuso, è pronta per essere appesa all’albero di Natale… e sarà una grande gioia per i nostri occhi, per la nostra casa, ma anche per l’ambiente.

La palline di Natale create da Elisa

P.S.: se volete dare sfogo alla vostra creatività, potete realizzare anche le palline di Natale in “2 dimensioni”, usando solo il cartoncino, oppure costruire le palline “3D-extra”, unendo due fondi di bottiglia e riempiendo lo spazio che si crea al loro interno.

Se vi siete divertiti a realizzare le palline di Natale con Elisa, provate anche a costruire la mangiatoia campanella per aiutare gli uccellini con Francesca.