SAI Servizio Accoglienza e Integrazione

Accoglienza titolari di Protezione Internazionale, Casi Speciali e Richiedenti Asilo Politico

Per favorire l’inserimento socio-economico delle persone accolte. Promozione dell’autonomia, attività di formazione, integrazione e sensibilizzazione.

Curriculum Vitae Meta 2009

Per chi

Enti Locali - Associazioni di promozione sociale - Agenzie Educative - Agenzie per il lavoro - Scuole

Utenti annuali 35

Quando

12 mesi all’anno

Ripartenza. Questa è una delle parole chiave dei servizi dedicati all’accoglienza. Ripartire significa intraprendere un viaggio simbolico verso la riconquista della propria vita e, per fare questo, è necessario un luogo sicuro e protetto. Una casa, operatori di riferimento, formazione e lavoro sono i principali ingredienti del progetto SAI, che accetta la sfida dell’integrazione e dell’inclusione in una società che cambia, influenzata dagli eventi che la modificano e la trasformano.

I beneficiari del progetto sono persone titolari di protezione internazionale, provengono da ogni parte del mondo e si trovano in Italia con l’obiettivo di iniziare una nuova vita. Sono identità spezzate, segmentate, talvolta interrotte dagli eventi della vita. Questo è dunque il primo grande passo: recuperare la propria dignità e prendere coscienza di sè. Siamo convinti che per fare questo sia necessario il confronto con l’altro affinché siano le relazioni a restituire alle persone quella parte di umanità negata.

La regia del progetto è in capo agli Enti Locali: i comuni si mettono in gioco per rispondere ai bisogni di quelli che saranno futuri cittadini e che diventeranno parte integrante della comunità. Nell’ottica della co-progettazione tra le amministrazioni e le realtà del Terzo Settore si intrecciano competenze e sinergie che considerano il raggiungimento dell’autonomia socio-economica dei beneficiari un altro grande obiettivo. Il progetto SAI eroga sì servizi come la formazione, l’accompagnamento, il lavoro e la cura, ma è soprattutto un luogo dove poter sperimentare l’importanza dei legami e del sentirsi parte di un territorio.

Il gruppo di lavoro è composto da un’equipe multidisciplinare che integra le diverse competenze per un’accoglienza a 360 gradi dei beneficiari. Gli operatori, lavorando con gli ospiti e in collaborazione con l’Ente Locale, definiscono i progetti individualizzati nel rispetto della singolarità degli individui. Ogni beneficiario del progetto diventa quindi il vero protagonista della propria vita, nella co-responsabilità delle scelte.

Gli obiettivi individuali sono finalizzati a realizzare percorsi di inserimento differenziati, a seconda delle aspirazioni, delle attitudini e delle esigenze dei beneficiari.

Tra i servizi di accompagnamento ci sono la formazione, la scolarizzazione, l’inserimento lavorativo, il supporto all’autonomia abitativa e l’accompagnamento legale. Oltre agli obiettivi specifici per gli accolti, il progetto SAI vuole promuovere una cultura dell’accoglienza, lavorando nei territori e con i territori.

Riconoscimenti

Bando di Gara da parte dell’Ente Locale

giacomelli

Emanuele Giacomelli

In META mi occupo di progetti di accoglienza dal 2017

Dal blog Meta

18 maggio – Una storia di migrazione, libertà e coraggio con “Flee” al cineteatro Astrolabio di Villasanta

Una serata per combattere pregiudizi e provare ad abbattere quei muri che ancora oggi si innalzano nelle città, ...

Potrebbero interessarti anche...

Housing Sociale

Il nostro servizio di Housing Sociale offre opportunità abitative ...

Accoglienza migranti

Crediamo che la buona accoglienza inizi con l'incontro dell'altro, ...
Torna su