Dal 14 al 17 e 23 settembre – Festival del Parco di Monza 2023 VI Edizione ARTE E NATURA

fdp2023cover

Si rinnova l’atteso appuntamento con il Festival del Parco di Monza, per la prima volta, con cinque giornate ricche di attività culturali e artistiche. Da quest’anno il Festival anima anche la città di Monza grazie all’entrata del Comune di Monza come partner del Festival.

Promosso e organizzato dal Comitato Promotore Festival del Parco di Monza, insieme al Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, in collaborazione e con il supporto del Comune di Monza.

Il ricordo dedicato a Maurizio Corti al Festival del Parco di Monza

Maurizio Corti, fondatore e presidente di META Cooperativa Sociale Onlus, è scomparso lo scorso 6 settembre lasciando un grande vuoto in tutte le persone che lo conoscevano. META è da sempre una delle colonne portanti del Festival del Parco e parte del Comitato Promotore; ci è sembrato pertanto doveroso dedicare un momento commemorativo alla persona che ha creato e guidato per 25 anni questa importante realtà.

Il ricordo a lui dedicato è previsto sabato 16 settembre alle 21, al Teatro Manzoni, in occasione de Il Festival va… e torna in città con Prove di eremitaggio, reading poetico del paesologo Franco Arminio. Evento senza prenotazione.

Il Festival del Parco di Monza, la manifestazione culturale ed ecosostenibile che ha come protagonista ilParco e il suo ricchissimo patrimonio storico e naturalistico, parte dell’unicum monumentale insieme alla Villa Reale e ai suoi Giardini, nella sua sesta edizione passa da due a cinque giornate di programmazione, con appuntamenti anche serali e raddoppia gli eventi che da una cinquantina sono quest’anno un centinaio. Il Festival si terrà da giovedì 14 a domenica 17 settembre e sabato 23 settembre con una giornata interamente dedicata alla manifestazione Ville Aperte in Brianza.

“Il Festival è sempre una sfida che, sin dalla sua prima edizione nel 2017, ha cercato di ampliare la quantità degli eventi proposti, sempre con grande attenzione alla qualità dell’offerta e, soprattutto, a mettere al centro il Parco, non usandolo come mero contenitore. Con determinazione e coraggio abbiamo coinvolto sempre più realtà istituzionali, associative e private al fine di rendere questa occasione di scoperta e conoscenza di questo luogo di alto valore un momento piacevole, coinvolgente, di forte valore identitario per Monza e per tutto il territorio lombardo. Con passione e con l’importante apporto del volontariato, abbiamo creduto con forza nel progetto che va oltre le numerose iniziative: il Festival non è solo un insieme di eventi ma un incubatore di idee, una continua proposta di azioni culturali nel pieno rispetto dell’ambiente che ci ospita. Il Parco è il bene più prezioso della nostra città, ciò che ci rende unici; capirne il valore, saperlo valorizzare in modo consono, significa porlo al centro di attenzioni per un corretto investimento culturale con significative ricadute in ambito turistico ed economico a livello regionale e anche nazionale ed europeo. E a maggior ragione oggi, visti i gravi danni subiti dal Parco a causa di eventi estremi generati dai cambiamenti climatici, dobbiamo essere sempre più consapevoli e attenti alla sua salvaguardia.” – afferma Cristina Sello, tra i fondatori del Festival, presidente del Comitato Promotore FdP e responsabile della comunicazione.

Il palinsesto presenta 83 eventi diversi per un totale di 100 appuntamenti complessivi suddivisi in 5 aree tematiche, uniti dalla comune volontà di valorizzare il Parco, le sue Ville, le sue Cascine, la sua storia, i suoi alberi monumentali e il suo paesaggio naturale e architettonico unico in Italia. Oltre 40 le adesioni tra Istituzioni, Fondazioni, enti pubblici e privati, realtà economiche e associazioni. Quasi tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita; per alcuni è richiesto un contributo libero.

La notorietà sempre più ampia, la qualità delle proposte, la crescente affluenza di pubblico, hanno consentito al Festival di crescere e compiere un grosso salto di rilevanza nel 2023. Segno di questa crescita l’entrata quest’anno del Comune di Monza come partner effettivo della manifestazione. “Il Festival – afferma il Sindaco Paolo Pilottoè un elemento di grande ricchezza per la città, una occasione di incontro e di riflessione culturale, ambientale, naturalistica. L’articolazione del Festival – che coinvolge le aree della conoscenza scientifica, della cultura ambientale e naturalistica, artistica e storica, del benessere nel senso più vasto del termine – è la sintesi di un approccio non monotematico alla complessità di un bene così specifico e originale come il Parco di Monza e ciò che in esso è racchiuso”.

Per questa sesta edizione, oltre all’entrata del Comune e all’intera giornata dedicata a Ville Aperte in Brianza, tante le novità: le iniziative realizzate in Monza con Il Festival va… in città; i laboratori, sport e giochi con Il Festival va… ed Entra in gioco, l’evento dedicato all’inclusione sociale e scolastica dei bambini e bambine, dei ragazzi e ragazze e degli adulti con disabilità, promosso dal Comune di Monza; le attività e gli incontri realizzati con Il Festival va… nel Festival delle Geografie, nota manifestazione realizzata da anni dall’associazione Casa dei Popoli, grazie alla collaborazione e al sostegno dell’Amministrazione Comunale di Villasanta; i momenti di promozione della lettura e proiezione film con Il Festival va… in Brianza Biblioteche e in Sistema Bibliotecario Urbano; la particolare attenzione alla mobilità dolce con Il Festival va… in bici, iniziative dedicate al tema e indicazioni per raggiungere i luoghi del Festival in modo sostenibile; il Festival inoltre, contribuisce alle celebrazioni del centenario dell’Università degli Studi di Milano con eventi dedicati nel panel Il Festival va… con l’Università degli Studi di Milano.

Arte e Natura è, per il secondo anno, il tema portante del Festival; come detto gli eventi in programma sono declinati in cinque aree tematiche: Scoperta e conoscenza; Arti e natura; Ambiente e sostenibilità; Essere e benessere e Junior Fest.

Manifestazione culturale, ecosostenibile,attenta all’inclusione sociale e all’accessibilità, incubatrice di idee e creatrice di proposte volte alla sensibilizzazione alle tematiche della crisi ambientale e della salvaguardia del pianeta, per conoscere e favorire buone pratiche per vivere e tutelare il meraviglioso Parco. “Natura e cultura – dichiara l’Assessora al Parco, Villa Reale, Cultura e Università Arianna Bettin – sono da sempre all’interno di un dialogo, l’una è veicolo della sensibilità per l’altra, se è vero che nella natura l’arte trova ispirazione e specchio da che esistiamo come specie. Oggi però sono ancor più interdipendenti: nella sua accezione più ampia, la cultura è quel terreno comune da cui può iniziare un vero percorso di consapevolezza e di transizione ecologica. Di fronte all’emergenza climatica non esiste una possibile idea di senso civico se non unita a doppio filo con i temi della sostenibilità, sia sociale che ambientale. Il Festival, in questo senso, sarà come ogni anno un’occasione di riflessione e di condivisione di conoscenza e buone pratiche, a partire dal grande polmone verde della nostra città e dall’incredibile patrimonio storico e naturalistico in esso contenuto”.

Percorsi guidati alla scoperta dei luoghi più suggestivi e meno conosciuti del Parco e dei Giardini, eventi culturali, artistici, letterari, poetici, concerti sempre realizzati nel pieno rispetto del luogo che li ospita. Incontri e laboratori didattico-ludici per bambini e adulti dedicati all’educazione e alla sostenibilità ambientale. In questa edizione tante proposte con iniziative itineranti a piedi o in bici.

La sesta edizione del Festival rappresenta un momento di consolidamento della presenza attiva del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, attraverso l’organizzazione di iniziative di valorizzazione del patrimonio monumentale e paesaggistico, nonché promotore di importanti sinergie con Enti pubblici di valorizzazione come l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, l’Università degli Studi di Milano – Dipartimenti di Scienze Agrarie e Ambientali, ERSAF (Ente Regionale Servizi Agricoltura Foreste Lombardia) e ReGiS (Rete dei Giardini Storici). Un appuntamento che, mai come quest’anno, sarà occasione di riflessione verso i profondi cambiamenti climatici e ambientali che impongono nuove strategie per la conservazione e la cura delle collezioni botaniche e storiche.” dichiara il Direttore del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, Giuseppe Distefano.

Grandi nomi saranno presenti quest’anno tra gli artisti: il giovane e talentuoso cantautore Lucio Corsi, la rivoluzionaria arpista Kety Fusco, l’arpista e compositrice svizzera Esther Sévérac, il pioniere dell’arpa celtica in Italia Vincenzo Zitello, l’esploratore Alex Bellini,il poeta e performer Dome Bulfaro.Presenti anche molti esperti di fama internazionale tra cui Roberto Casati, filosofo del CNRS di Parigi e la climatologa Serena Giacomin. Uno degli altri nomi d’eccezione di quest’anno è il poeta e scrittore Franco Arminio che, sabato 16 settembre, porterà al Festival una Camminata poetica alla ricerca del Sacro che c’è in tutte e tutti noi al termine della quale dialogherà con il conduttore radiofonico Marco Ardemagni in un incontro con il pubblico. Dopo il tramonto tornerà al Teatro Manzoni accompagnato dal musicista e compositore Fabio Barovero per un magico reading poetico.

Novità di quest’anno, con l’entrata del Comune di Monza come partner effettivo della manifestazione, è il format Il Festival va… in città: saranno organizzati proiezioni e percorsi, che proprio dal centro della città arrivano al Parco e viceversa portando il pubblico alla scoperta della storia e della natura dei vari luoghi. Il format interesserà anche il cinema Capitol Anteo spazioCinema e il Teatro Manzoni.

Inaugurano Il Festival va… in città, giovedì 14 settembre alle ore 20.30, al Capitol Anteo spazioCinema il Presidente Consorzio Villa Reale e Parco di Monza e Sindaco Paolo Pilotto; il Direttore Consorzio Villa Reale e Parco di Monza Giuseppe Distefano; l’Assessora alla Cultura con delega Parco e Villa Reale Arianna Bettin, il Presidente Comitato Promotore Festival del Parco di Monza Cristina Sello. A seguire la proiezione di filmati originali e creati appositamente, Il Parco di Monza in pillole, piccole grandi visioni, introdotta da Corrado Beretta responsabile Area Valorizzazione Consorzio Villa Reale e Parco di Monza e del documentario Earth Protectors di Anne De Carbuccia con la presenza della regista e di Tommaso Perrone, direttore di LifeGate.

Il Festival intende promuovere cambiamenti positivi a favore del Parco e iniziative di cooperazione tra enti pubblici, associazioni, realtà professionali e singoli cittadini. Per offrire una qualità sempre maggiore e per continuare a crescere e svilupparsi, il Festival ha bisogno di essere sostenuto economicamente. Per questo è attiva una raccolta fondi a sostegno del Festival e del Parco che ci ospita sulla piattaforma di Fondazione Monza e Brianza. È possibile fare una donazione per il Festival sul sito www.fondazionemonzabrianza.org

INFORMAZIONI

Il Festival viene realizzato anche in caso di pioggia. In caso di maltempo sono previste sedi e strutture al coperto; le visite guidate e le camminate vengono comunque effettuate anche con ombrelli a fronte di un minimo di prenotazioni registrate.

Gli eventi sono ad accesso libero, ma per alcuni appuntamenti è vivamente consigliata la prenotazione; per alcune iniziative è richiesto un contributo utile a sostenere le attività del Festival.

Molte iniziative sono accessibili anche a chi ha problemi motori.

Sabato 16 e domenica 17 settembre situata nell’area Mirabello saranno presenti stand istituzionali, il mercatino dei produttori e punti ristoro.

Il Festival è promosso e organizzato dal Comitato Promotore Festival del Parco di Monza (Associazione Novaluna APS, CREDA onlus, META Cooperativa Sociale Onlus, Musicamorfosi, Scuola Agraria del Parco di Monza) e dal Consorzio Villa Reale e Parco di Monza. In collaborazione e con il sostegno del Comune di Monza.

Con il sostegno di: Fondazione della Comunità Monza e Brianza Onlus; Fondazione Luigi Rovati.

Realizzato grazie alla collaborazione di: Re.Gi.S. Rete dei Giardini Storici, Rete Tiki Taka Monza e Brianza, Anteo spazioCinema, Università degli Studi di Milano – Dipartimento di Agraria.

Si ringrazia per l’adesione e partecipazione: Associazione Amici dei Musei Monza e Brianza, Amici della Musica, Anteo spazioCinema, ArcoDonna, Azienda Agricola La Bagaggera, BuenaVista Coop. Sociale, Centro Islamico Monza, Ciclofficina Rinnova, CoderDojo Brianza, Consorzio Comunità Brianza, CREI Monza, DESBri Distretto di Economia Solidale della Brianza, Ensemble Sangineto, ERSAF Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste, Circolo Fotografico Monzese, Circolo Fotografico Carnate, FAI-Fondo Ambiente Italiano, GEV Guardie Ecologiche Volontarie del Comune di Monza, GEV Guardie Ecologiche Volontarie del Parco Regionale Valle del Lambro, Guidarte, Istituto Tecnico Statale Commerciale e per Geometri A. Mapelli, Italian Climate Network, Italia Nostra, Gruppo Koinè arte contemporanea, Legambiente Monza, Libreria Libri e Libri di Monza, Liceo Artistico Nanni Valentini Monza, Liceo Classico e Musicale B. Zucchi Monza, LILT – Lega Italiana Lotta Tumori Milano/Monza, LyraDanz, Mille Gru Ass. culturale, MonzaInBici, Pro Monza, Spazio Colore, Università degli Studi di Milano, Università degli Studi di Milano-Bicocca, Trekking Italia Milano.

Con il contributo di: Acinque, Assolombarda, BrianzAcque, Impresa Sangalli di Monza, Altrove, Azienda Caimi, Columbus Logistics, Libri e Libri di Monza.

Con il Patrocinio e la collaborazione di: Provincia Monza e Brianza, Comune di Vedano al Lambro, Comune di Villasanta, Parco Regionale Valle del Lambro, ATS Monza, Università degli Studi di Milano, Re.gi.s, Rete Tiki Taka, Il Libro del Mondo Festival delle Geografie, Sistema Bibliotecario Urbano, Brianza Biblioteche, Prohelvetia

Con il Patrocinio di: Comune di Biassono.

Inserito nell’ambito della manifestazione Ville Aperte in Brianza.

Media partner: LifeGate, Unica TV, TrovaFestival

Il programma completo del Festival del Parco di Monza è disponibile sul sito: www.festivaldelparcodimonza.it

riccardosilano-web

Riccardo Silano

In META mi occupo di comunicazione dal 2015 e sono membro del CDA dal 2022. Il mio lavoro si muove tra creatività, tecnologia e innovazione sociale.

Leggi anche...

Quanto costa il centro estivo Verdestate nel Parco di Monza

Ogni anno la nostra Cooperativa, attraverso il proprio Bilancio Sociale, rende conto di ...

San Rocco Summer Sport: un’estate all’insegna dello sport e dell’inclusione

San Rocco Summer Sport è una serie di attività sportive gratuite pensate per ...

Torneo 3×3: Basket e Pallavolo per tutti e tutte a Monza

META è entusiasta di annunciare il prossimo Torneo 3x3, che si terrà presso ...

12 maggio – Inaugurazione nuova gestione bar ristoro Cascina Costa Alta

Siamo lieti di invitarvi all’inaugurazione del bar di Cascina Costa Alta con la nuova gestione ...

I nostri servizi

Per le Istituzioni

Dall’accoglienza sociale alla riqualificazione di strutture ricettive, dagli interventi di sostegno per l’inclusione alla co-progettazione per rispondere ai bisogni emergenti.

Per le Scuole

Dai servizi di assistenza scolastica ai progetti educativi, attività di sostenibilità ambientale e di outdoor education.

Per le famiglie

Attività, feste, laboratori ed eventi per il tempo libero di bambini, ragazzi e adulti. Per crescere insieme divertendosi.

Torna in alto